Consulente Seo: cosa significa e come sceglierlo

Consulente seo: come sceglierlo

In Italia, da Gennaio 2022, l’utilizzo di Internet ha registrato una notevole impennata: su 59 milioni di residenti nel suddetto Paese, l’84,3% è connessa a Internet (circa cinquanta milioni) e il 71,6% di utenti è iscritto almeno a un social network (circa 42,2 milioni).

Aziende italiane sprovviste di sito web

Tantissime aziende italiane sono sprovviste di sito web oppure, se ne hanno uno, è spesso antiquato, poco aggiornato, graficamente trascurato e per nulla indicizzato dal punto di vista seo.

Tali comportamenti non fanno altro che danneggiare l’attività lavorativa, poiché la suddetta, al posto di essere pubblicizzata ad hoc, viene penalizzata da parte dei motori di ricerca. Questi ultimi, vedendo i siti dormienti e privi di parole chiave, tendono infatti a collocarli dalla seconda pagina a seguire.

Le varie professionalità del web marketing

L’esponenziale diffusione di Internet ha spronato la nascita di diverse professionalità del web marketing, tra cui:

  • consulente SEO: è una figura professionale volta a pianificare e implementare le attività SEO necessarie affinché il sito Internet ottenga più visibilità possibile all’interno delle ricerche organiche su Google;
  • web marketing strategist: ha il compito di pianificare strategie di marketing personalizzate e studiate a seconda del cliente con cui interagisce. Il suo principale obiettivo consiste, mediante accurate analisi di mercato, nel minimizzare gli investimenti per massimizzare i ricavi;
  • content creator: come dice la stessa traduzione, il content creator crea dei contenuti online capaci di catturare l’immediata attenzione degli internauti.

Essi possono essere video, testi, immagini e quant’altro.

L’importanza del consulente SEO

Oggi, se si desiderano incrementare i propri guadagni, l’utilizzo di Internet si rivela un elemento chiave, anche perché il suddetto strumento, grazie la localizzazione, permette agli utenti di trovare i beni e i servizi di cui hanno bisogno e tra essi potrebbe essere suggerita la propria impresa.

A questo punto il consulente seo gioca un ruolo fondamentale, in quanto capace di implementare la presenza online di aziende e liberi professionisti attraverso strategie studiate ad hoc.

Non a caso SEO è l’acronimo di Search Engine Optimization, la cui traduzione significa appunto ottimizzazione per il motore di ricerca.

Come funziona la consulenza SEO

Esistono principalmente due tipologie di consulenze SEO, ossia on site e off site: la prima fa riferimento all’insieme di tutte le attività da svolgere sul sito internet, basti pensare ai testi delle pagine, alla relativa struttura di navigazione, alla ricerca e allo studio delle parole chiave per il cliente e all’ottimizzazione del codice.

Parlando invece del SEO off site, include tutte quelle azioni da intraprendere al di fuori del sito web per migliorarne il posizionamento all’interno dei motori di ricerca, per esempio il posizionamento sui vari social media e la crescita della web reputation dell’impresa.

Come migliorare il proprio sito web con qualche strategia SEO

Quando si intende migliorare il proprio sito web tramite il SEO, tra i primi passi da compiere rientra, senza alcuna ombra di dubbio, l’impiego delle keywords e delle long tail keywords.

Queste ultime devono essere in linea non solo con il tipo di bene o servizio trattato dall’azienda, ma anche con la rispettiva ubicazione geografica, target di riferimento e molto altro ancora.

Per esempio, se si tratta di un bed and breakfast sito a Roma vicino alla Fontana di Trevi, qualche parola chiave utile potrebbe essere b&b Roma oppure bed and breakfast Fontana di Trevi.

Insomma, devono soddisfare le necessità dell’utente nell’arco di pochi secondi.

Come scegliere il consulente SEO

Prima di affidarsi a un consulente SEO, si raccomanda di prendere in considerazione i seguenti comportamenti e fattori:

  • diffidare da tutte quelle persone che promettono dei posizionamenti specifici, dato che questi risultati derivano da duro lavoro e costanza;
  • un consulente SEO di tutto rispetto deve fissare degli obiettivi misurabili e chiari;
  • affidarsi a un professionista con esperienza accreditata;
  • buona comunicazione: sebbene possa sembrare un concetto scontato, non lo è affatto.

Per ottenere dei risultati di successo e instaurare un rapporto di fiducia, la comunicazione con il consulente deve essere buona. Grazie a una buona comunicazione si possono infatti trasmettere le proprie ambizioni, dubbi e perplessità per agevolare il compimento della missione.