Cosa sono i Powerbank?

come scegliere una powerbank

Un powerbank è un caricatore portatile per tutti i vostri dispositivi. Consente di caricare il telefono collegandolo alla porta USB integrata ed avere una fonte di energia aggiuntiva per i propri dispositivi.

È leggero, compatto e facile da trasportare, perfetto per i viaggi o per l’uso quotidiano. È un ottimo modo per mantenere il telefono carico mentre si è in viaggio. Può essere utilizzato per caricare qualsiasi dispositivo che si ricarica attraverso una porta USB, compresi smartphone, tablet, dispositivi di gioco portatili o anche un monitor.

Come usare il powerbank

Per utilizzare la powerbank, è necessario prima caricarla. Per farlo, è sufficiente collegare la powerbank a una presa di corrente utilizzando il cavo micro-USB in dotazione.

Una volta caricato il dispositivo, rimuoverlo dalla presa a muro e collegarlo alla porta di ricarica del dispositivo utilizzando lo stesso cavo.

Assicurarsi che entrambi i dispositivi siano spenti durante questo processo, per evitare che inizino accidentalmente a caricarsi prima di essere pronti!

Una volta collegati, controllate i loro progressi dando una rapida occhiata agli schermi o ascoltando eventuali suoni emessi durante l’accensione (ad esempio, alcuni bip). Se tutto va bene, congratulazioni: I dispositivi sono pronti per l’uso!

Quando usare il powerbank

Una powerbank è quindi una batteria portatile utilizzata per caricare i dispositivi elettronici. È un dispositivo che è diventato sempre più popolare tra le persone che trascorrono gran parte del loro tempo in movimento.

I power bank sono spesso piccoli e leggeri, quindi facili da portare in borsa o in tasca. Possono fornire fino al 100% di autonomia in più per il vostro telefono, in modo da non dovervi preoccupare di rimanere senza energia quando ne avete più bisogno.

Ecco alcune situazioni in cui è utile avere un power bank:

  • Quando si va al lavoro: Se vi spostate in treno, in autobus o con qualsiasi altro mezzo di trasporto pubblico, l’utilizzo dello smartphone come dispositivo di intrattenimento può diventare molto costoso e veloce! Un power bank vi permetterà di intrattenervi senza dovervi preoccupare di scaricare la batteria così rapidamente.
  • Quando si torna a casa: Dopo un’intensa giornata di lavoro (o di scuola), non c’è niente di meglio che rilassarsi con un po’ di musica mentre si torna a casa dal lavoro o dalla scuola, ma se il telefono si scarica prima di arrivare a casa, ogni speranza va in fumo! Per fortuna ora abbiamo accesso a questi piccoli e pratici dispositivi che assicurano che i nostri telefoni rimangano carichi, indipendentemente dal tipo di giornata che stiamo vivendo!

Powerbank per il notebook

Non solo cellulari, i powerbank sono utili anche per pc portatili, per erogare l’energia necessaria per lavorare in mobilità senza l’obbligo di collegarsi ad una presa di corrente. Forse il tuo compagno o la tua compagna non saranno felicissimi, ma in questo modo potrai lavorare anche dal mare con un powerbank per pc.

Ovviamente, i powerbank per pc portatili devono avere delle specifiche caratteristiche. Ad esempio, devono avere una capacità elevata ed essere progettati per caricare i computer portatili. La tensione di uscita deve essere di 19V/3A o 5V/2A-3A. Anche la tensione d’ingresso deve essere compresa tra 100-240V.

Se vi state chiedendo quanta capacità dovrebbe avere la powerbank per un portatile, la risposta è di almeno 20.000 mAh (ancora meglio se arriva a 50.000 mAh), in modo da poter caricare il vostro laptop più volte. In questo modo non dovrete preoccuparvi dello stato della batteria del vostro portatile quando ne avete bisogno.

Powerbank per il cellulare

Se siete alla ricerca di una fonte aggiuntiva di energia per il vostro cellulare, sappiate che la scelta dovrebbe ricadere sui powerbank che hanno una capacità elevata, il che significa che possono contenere più energia e quindi ricaricare il cellulare più velocemente e più volte. Un buon esempio è l’Anker PowerCore 20100, che può caricare un iPhone 7 fino a tre volte prima di dover essere ricaricato.

Quando è il momento di acquistare una powerbank, ci sono alcuni aspetti da tenere in considerazione, come la tensione di uscita (V). Questo dato indica la quantità di elettricità (misurata in watt) che è in grado di erogare all’ora a piena capacità o quando si carica qualcos’altro, come un iPad o un computer portatile. Ad esempio, se volete un apparecchio che funzioni bene con gli smartphone, sceglietene uno che eroghi 5V/1A-2A; se invece volete un apparecchio compatibile con i computer portatili, scegliete 5V/2A-3A.* Controllate la tensione di ingresso (V). Questo indica quanta elettricità è necessaria da fonti esterne, come i pannelli solari durante le ore diurne, per ricaricare il dispositivo dopo averlo scaricato completamente.

In conclusione

Il Powerbank è un compagno perfetto per il vostro telefono cellulare. Lo carica velocemente e mantiene il dispositivo in funzione più a lungo che mai. I Power Bank possono essere utilizzati anche per caricare altri dispositivi come computer portatili, fotocamere e tablet o un monitor

Al giorno d’oggi ci sono molte aziende che offrono powerbank con caratteristiche diverse a prezzi accessibili, in modo che tutti possano acquistarne uno in base alle proprie esigenze.